Assemblea Pubblica dei cittadini/e e lavoratori/trice immigrati/e

Pubblicato il da Collettivo Immigrati Organizzati Torino

Sabato 30 maggio, presso SERMIG in Piazza Borgo Dora, 61 Torino


La crisi economica ha lasciato milioni di lavatori/trici e famiglie italiani ed immigrati per strada. Noi cittadini immigrati paghiamo doppiamente questa crisi. Prima con la perdita del lavoro e secondo, con quella del permesso di soggiorno. Con il rischio di finire in un Centro di Permanenza Temporanea .

Questa logica e scenario sono il risultato di due leggi che hanno trasformato in un incubo la vita dei lavoratori immigrati/e.

La legge Turco-Napolitano, approvata dal Centro-Sinistra nel 1998, che ha istituito per la prima volta in Italia i Centri di Permanenza per immigrati.

La legge Bossi-Fini approvata dal governo di Centro-Destra nel 2002 che di fatto subordina il permesso di soggiorno al contratto di lavoro. Quindi sottoponendoci ad ogni forma di sfruttamento e costringendoci di conseguenza ad accettarli.
Il governo Bossi-Berlusconi ritiene che la soluzione alla crisi economica attuale, passa attraverso la caccia agli immigrati. L'ennesimo provvedimento denominato "Pacchetto (in) sicurezza" ne è la prova evidente.

Il moltiplicarsi di atti discriminatori e razzismi nei nostri confronti, sia nella società che in alcune norme e delibere istituzionali a livello nazionale e locale, richiedono una nostra presa di parola come protagonisti e non rimanere spettatori di questo calvario.

Siamo un collettivo di cittadini/e e lavoratori/trici immigrati/e impegnati nella promozione del protagonismo culturale, sociale e politico dei cittadini e delle cittadine immigrati/e.

Siamo partecipi e promotori a livello nazionale, insieme a molti altri immigrati delle varie città italiane (Roma, Milano, Perugia, Napoli, Verona, Firenze, ecc...) del percorso verso il primo Congresso Nazionale degli immigrati in Italia.
Nell' obbiettivo di rendere tutti/e partecipi/e e condividere questa esperienza, invitiamo tutti i/le cittadini/e e lavoratori/trici immigrati/e ad una assemblea pubblica.


Sabato 30 maggio alle ore 16.00 presso SERMIG in Piazza Borgo Dora, 61 Torino.

  • Contro il Pacchetto sicurezza, perché viola il principio di eguaglianza sancito dall´art. 3 della Costituzione: Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
  • L'abrogazione della leggi Bossi - Fini e il "NO" ritorno alla Turco - Napolitano.
  • La regolarizzazione generalizzata di tutti i cittadini immigrati presenti in Italia.
  • La cancellazione del protocollo tra Ministero dell'interno, Poste Italiane e Patronato sui rinnovi dei permessi di soggiorno.
  • per la rottura netta del legame tra il permesso di soggiorno e il contratto di lavoro.
  • per una legge in materia di asilo politico che tuteli realmente i richiedenti e i rifugiati.
  • per la cittadinanza di residenza e il diritto di voto per tutti i cittadini immigrati
  • per la chiusura definitiva dei Centri di Identificazione ed Espulsione (CEI).

Collettivo Immigrati Auto-organizzati



Con tag Eventi

Commenta il post

mbacke khady 06/14/2009 10:58

cosi vi voglio grandi grandissimi!